LA MIA ESPERIENZA DI VENDITA

In questo articolo vi rivelerò il mio approccio personale alla vendita, che ad oggi posso dire essersi rivelato vincente.

Tutto è partito dal primo evento dell’Accademia di X Woman, febbraio 2018. Ascoltavo per la prima volta Ivan dal vivo sul palco, e sentivo parlare per la prima volta del concetto di AUTORITÀ.

Nel viaggio di ritorno pensavo e ripensavo a quei due giorni formativi.

Pensavo a come fare per diventare un’autorità in campo Fitness.

Io, con una Laurea in scienze della Formazione Primaria e un’esperienza decennale come maestra di asilo, che un giorno mi sarei svegliata dicendo “A partire da adesso faccio la Fitness Coach”.

Chi diavolo avrebbe dovuto rivolgersi a me?

E soprattutto, per quale motivo le persone avrebbero dovuto scegliere me e non per esempio la ragazza Medico, Nutrizionista, Atleta Bikini, Docente che mi allenava prima che X Woman venisse creato.

Sicuramente la passione per il Body Building era tanta e sarei stata disposta a studiare per superare l’esame dell’Accademia, ma l’opzione di prendermi una laurea attinente era esclusa. A 37 anni, con una piccola azienda da gestire e con 10/12 ore lavorative al giorno, non avrei sicuramente avuto modo di affrontare un altro percorso universitario.

Laurearsi non era stato facile nemmeno a 22 anni quando studiare era il mio unico pensiero. In quel momento della mia vita era impensabile. Anche il solo studio per la Certificazione in Accademia era già al di fuori del mio tempo libero.

Dal momento in cui non era possibile risolvere questo PROBLEMA, ho iniziato a ragionare focalizzandomi sulla SOLUZIONE.

I titoli erano sicuramente i miei punti carenti.

Ok.

Ma quali erano i miei punti qualificanti?

E cosi mi arrivò l’illuminazione.

Quei quindici anni passati a fare l’educatrice non erano assolutamente uno svantaggio, ma un vantaggio enorme che mi avrebbe distinta da tutti gli allenatori avuti in passato.

Alcuni competenti alcuni meno, ma tutti con una cosa in comune: se ne fregavano di me.

Per tutti loro ero un numero, non una persona.

Non mi sono mai sentita seguita, capita.

Nessuno si era interessato a me.

Pagavo.

Mi inviavano la scheda.

E poi arrivederci e grazie fino al pagamento successivo.

Non c’era RELAZIONE.

Non c’era EMPATIA.

Relazione ed empatia invece erano le due parole chiave del mio lavoro da educatrice, ed erano le cose che sapevo fare meglio, perché le allenavo da ben 15 anni!

Attraverso relazione ed empatia con bambini e genitori d’altronde avevo risolto quasi tutti i problemi che negli anni si erano presentati.

Sapevo che erano due armi potenti.

Sapevo che sarebbero state la chiave per DISTINGUERMI dalla maggior parte di quei Trainer con cui avevo avuto a che fare, potendo offrire, una volta certificata, oltre al programma di allenamento anche il mio supporto relazionale ed empatico. Cosa che a me era sempre mancata.

Avevo così trovato la soluzione.

Il problema stesso era la soluzione ed era diventato un’OPPORTUNITÀ.

Arrivata a questo punto mi sono chiesta quali AZIONI e quali STRATEGIE mi avrebbero permesso di CONCRETIZZARE questa opportunità, per fare delle mie capacità empatiche e relazionali il fulcro della mia autorità.

Faccio un attimo un passo indietro.

Abito in un paese di 2700 abitanti. Una sola palestra. Gente di mentalità chiusa e fatemelo dire, anche bigotta. Rimini e San Marino, le città più vicine stanno a un’ora di macchina.

Le condizioni per creare relazioni IN TARGET erano molto limitate. Avevo bisogno di un pubblico più grande. E dove potevo trovarlo se non sui Social Network?

X Woman era nato e cresciuto su Facebook, e grazie a Ivan aveva già un bel seguito.

La maggior parte delle mie colleghe accademiste stavano iniziando ad esporsi proprio su Facebook.

Instagram invece era scoperto e ho capito che poteva trattarsi di un elemento differenziante, STRAORDINARIO.

Certo, sarebbe stato più difficile perché mi sarei persa il pubblico già affezionato a X Woman su Facebook, ma non avrei avuto la concorrenza delle mie colleghe.

DISTINGUERMI anche in questo caso poteva essere un’idea geniale, pur dovendo partire quasi da zero.

Ma in che modo?

Sicuramente presentarmi al mondo come un’esperta di Fitness, scopiazzando post a destra e a manca, quando di fatto facevo la maestra e ancora stavo riflettendo su come stampare le mille mila slide di biomeccanica per iniziare a studiarle non sarebbe stata una buona idea.

Sarei stata falsa e di conseguenza non sarei stata credibile.

Ma potevo raccontare la mia STORIA.

La mia passione del body building che iniziò quindici anni fa.

Il fallimento delle vecchie diete.

Il fallimento dei rapporti con i miei vecchi Trainer.

La soluzione ai miei problemi che ho risolto con X Woman.

I miei nuovi obiettivi.

Lo studio e il sacrificio per trasformare la mia passione in lavoro.

Racconti empatici senza un apparente scopo di vendita

– per far capire alle persone che avevano avuto i miei stessi problemi che IO le capivo, dando voce a quei pensieri che anche loro avevano.

– per apparire una persona onesta e sincera, tra un branco di venditori spietati di beveroni dimagranti.

Raccontando la mia storia sono così riuscita ad ottenere CREDIBILITÀ come persona e ad avere i primi seguaci affezionati.

Nel frattempo, i miei studi proseguivano, mi sentivo molto più sicura e preparata, per cui ho iniziato a espormi anche come coach, divulgando contenuti fitness, ma sempre personali e caratterizzati dal mio tono empatico.

OGNI GIORNO pensavo a quali contenuti offrire per dare un VALORE alle persone che mi stavano dando fiducia.

OGNI GIORNO curavo i rapporti e le relazioni.

OGNI GIORNO cercavo il modo di rafforzare la mia autorità, passando per prove ed errori.

OGNI GIORNO mi rendevo attiva e presente per non far sì che il mio pubblico non si dimenticasse di me.

Ma cosa c’entra tutto questo?

Ho detto che avrei parlato della mia esperienza di vendita.

Ma la verità è che non ho mai venduto, sono state le persone che mi hanno chiesto come comprare.

Instagram, empatia, relazioni, tempo, autorità, straordinarietà sono state le parole chiave della mia esperienza di vendita.

Appena certificata ho potuto realmente dire “A partire da adesso faccio la Fitness Coach” e le clienti un po’ alla volta sono arrivate senza che me le andassi a cercare.

Erano già lì, pronte, che si fidavano di me perché avevo creato una relazione con loro.

Quando ascolto i video di Andrea mi ritrovo in tutto quello che dice.

È come se stesse dando voce in modo tecnico e strutturato alla mia piccola esperienza di vendita, che ebbe inizio in modo autonomo, un po’ “incosciente” e senza la possibilità di confrontarmi con qualcuno più esperto di me.

La sua presenza e il suo supporto ora sono davvero un valore enorme!

Concludo chiedendoti di fare una cosa.

Ripercorri velocemente questo articolo dall’inizio e rileggi le parole in maiuscolo.

Ti accorgerai che la parola VENDITA non compare.

Perché vendere non è stata la mia strategia, ma il mio fine.

Ed è proprio qui che ho scelto di usare questa parola.

Alla fine.

Simona Bartolini
Fitness Coach e Fitness Model XWOMAN

VUOI DIVENTARE UNA FITNESS COACH DI XWOMAN?

Se vuoi diventare una Fitness Coach di successo, posso aiutarti a farlo. L’Accademia di XWOMAN è creata per questo.

Come un percorso di COACHING e FITNESS SCIENTIFICO, votato a renderti un’allenatrice e una motivatrice in grado di cambiare la vita a migliaia di donne.

Possiamo capire insieme se questo percorso è adatto a TE!

Lascia il tuo nome, cognome, e-mail e numero di telefono in questo form e ti farò contattare entro 24 ore da un membro del mio staff, al fine di capire se l’Accademia di XWOMAN è ciò che il destino vuole per te, e se è ciò di cui hai davvero bisogno per realizzare i tuoi sogni!


 

Ivan Orizio
Fitness Coach e Creatore di XWOMAN

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.

ARTICOLI CORRELATI

Menu